Meet Martina Zena

0

Oggi espandiamo il campo di ricerca sui nuovi illustratori italiani, concentrandoci su un’autrice che magari il circuito canonico ancora non conosce bene: Martina Zena. Questo perchè, nonostante la giovane illustratrice bolognese provenga dall’Accademia dell’Arte di Bologna, il suo lavoro spazia in più campi, giungendo sino alla frontiera iper-moderna dell’interaction design. Il che non vuol dire che non sia una grande artista, sia chiaro!

Magia_web

Nel 2015 Martina è arrivata a Fabrica, dipartimento creativo del gruppo Benetton, una sorta di laboratorio multiculturale con borsisti da tutto il mondo dove nascono progetti e sperimentazioni. Ed è in questo contesto che ha realizzato due progetti molto particolari. Il primo è “People”, presentato in occasione del Festival della Statistica, per il quale ha realizzato una serie di illustrazioni di volti composte da numeri, sovrapponendo i livelli con la tecnica serigrafica (Ne abbiamo un esempio qui sopra).

Human Being Being Human2

Il secondo è invece “Human Being / Being Human”, un progetto di performance collettiva realizzato all’inaugurazione del Print Club di Torino, che racconta, attraverso la monotipia, la musica e il video, la storia di una vita: dai primi segnali che si evolvono attraverso la crescita, fino al loro compimento finale. A Martina, accompagnata da Francesco Novara e Giacomo Mazzucato alias Yakamoto Kotzuga (per la parte di Sound Design e Music Production),
Christian Coppe (per la Motion Graphic) e Angelo Semeraro (per l’Electronic Coding), spettava il compito di tradurre in immagini, poi stampate su carta Favini, il risultato della contaminazione espressiva visiva e sonora. Interessante, no? Per vedere la performance: https://vimeo.com/142389430

Nuoto_web Migrazione_web studio_web Senilità_web Human Being Being Human1 Human Being Being Human3 Human Being Being Human4