Converso Milano

come farsi una partita a tennis in una chiesa del XVI secolo

4

Quando eravamo piccoli ogni terreno era giocabile, dal pavimento che si trasformava in lava fino ad ipotetici fortini realizzati con i cuscini del divano. Mai però avrei pensato si potesse fare una partita a tennis in una chiesa ma evidentemente mi sbagliavo. Dove vi chiederete? A Milano, per l’esattezza in Piazza S.Eufemia.

L’artista Asad Raza ha trasformato una vecchia chiesa del XVI secolo in un campo da tennis, con terreno arancione brillante (a richiamare la terra battuta), reti, maestri di tennis personali e persino tè al gelsomino ghiacciato.

Chiamata “Untitled (Plot of Dialogue)”, questa installazione è stata creata per Converso, uno spazio espositivo dedicato all’arte contemporanea. È gratuito per chi vuole giocare a tennis, ma è anche possibile ammirare le caratteristiche storiche, architettoniche e simboliche di questo luogo unico e bellissimo.