By

Che belle, che belle le belle notizie che arrivano sotto Natale, un po’ come i regali.

Le stime parlano di investimenti digitali che nel 2017 raggiungeranno gli investimenti “classici”, che il digitale supererà, anzi a pensarci bene ha già superato tutto, eccetera eccetera. Noi ve l’abbiamo sempre detto che il digitale sta andando fortissimo e non accenna ad arrancare, ma finalmente – con un po’ di ritardo ma si sa come sono fatti loro, tra un busto greco-romano e un intarsio medievale è facile perdersi un attimo per strada – anche nel mondo dell’arte se ne sono accorti e hanno fatto un passo parecchio importante, a livello internazionale.

 

 

Kunstmuseum in Zurich by night. Switzerland.

 

Stiamo parlando della collezione Dada della Kunsthaus di Zurigo, una delle collezioni Dada più vaste del mondo, che è finalmente disponibile online. La Kunsthaus ha infatti digitalizzato il suo patrimonio per agevolare la ricerca a livello internazionale tutelando allo stesso tempo i documenti originali.
bildquelle-kunsthaus-zu%cc%88rich-erste-internationale-dada-messe-ausstellung-und-verkauf-dadaistischer-erzeugnisse-kunsthandlung-dr-otto-burchard-480x385
Sono circa 740 pezzi tra opere d’arte, documenti, fotografie, riviste, volantini e manoscritti disponibili. Oltre 50 gli autori del movimento, i protagonisti tutti presenti: da Hugo Ball a Marcel Duchamp, passando per Max Ernst, Man Ray, Hans Richter e Tristan Tzara. Tutti i documenti, ad eccezione ovviamente di sculture e dipinti, sono stati scansionati in alta risoluzione e messi a disposizione su un agile e completo sito web, dove possono essere consultati con tanto di ricerca interna al testo.

 

La Kunsthaus di Zurigo non è certamente la prima a iniziare il lento processo di digitalizzazione dell’arte, si pensi per esempio al grandissimo lavoro svolto dal MoMA di New York, che ha messo online tutte le mostre e i cataloghi dalla fondazione a oggi, tant’è, rimane anche questo un grande passo.

 

E allora, tanti auguri di 100 anni, movimento Dada, questo è il tuo regalo. Firmato Kunsthaus di Zurigo. Voi prendetelo come un bello bellissimo regalo sotto l’albero, questo Natale tutti in gita a Zurigo.

 

https://digital.kunsthaus.ch

 

ausstellung_khz_1966_8285_37

Agnese

About Agnese

Da grande voleva fare il pirata ma si laurea in fashion design al Politecnico di Milano. Eclettica e grintosa. Appassionata di arte, di cultura e sopratutto curiosa. Ama la Spagna, il suo blog, e con la seconda laurea ha imparato la storia dell'arte, e anche del mettila da parte. Ha iniziato a parlare tardi, racconta la mamma, ma non ha più smesso. Senza soluzione di continuità lavora, twitta, insegna vela ai bambini, scia, parla (troppo), legge (molto), scrive (il giusto), dorme (poco). Semina amici sulla penisola, crede nelle beneficenza a Trenitalia, raccoglie ovunque famiglie. Talvolta il vento e il mare la chiamano, ma poi torna, carica di nuove storie da raccontare.

 

Leave a Reply

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>