Gli Ambienti di Lucio Fontana all’HangarBicocca

28 nov ’17 at 10:00 am  •  0 Comments  •  454 views

By

Metti un giorno di pioggia a Milano e la voglia di isolarsi della folla in preda ai saldi e agli acquisti natalizi nei i negozi della città ed ecco l’occasione perfetta per rifugiarsi in una degli spazi per l’arte contemporanea più interessanti di Milano, la fondazione no-profit Pirelli HangarBicocca.

Pirelli HangarBicocca è nata a Milano nel 2004 in un ex stabilimento industriale di 15.000 metri quadrati. Un luogo di ricerca e sperimentazione e uno degli spazi espositivi più grandi d’Europa che ogni anno presenta importanti mostre personali di artisti italiani e internazionali.

A settembre si è aperta la mostra “Lucio Fontana: Ambienti/Environments“, curata da Marina Pugliese, Barbara Ferriani e Vicente Todolí e realizzata in collaborazione con la Fondazione Lucio Fontana, visitabile fino a Febbraio 2018.

Una mostra interattiva, pensata per coinvolgere, partecipare, essere parte del tutto, del bello, del giocoso. Un’esperienza più fisica che contemplativa e che risponde ancora una volta alla linea curatoriale della fondazione, volta a creare un dialogo dinamico con il suo pubblico.

“Ambienti/Environments” raccoglie nello spazio delle navate per la prima volta nove Ambienti spaziali e due interventi ambientali che l’artista realizzò tra il 1949 e il 1968 per gallerie e musei italiani e internazionali.
Niente tagli o tele monocrome ma stanze e corridoi concepiti e progettati dall’artista a partire dalla fine degli anni ’40. Sono opere meno note ma spiccatamente sperimentali proprio per la loro natura effimera. E così si entra a piedi scalzi in piccoli bunker esperienziali, al buio o illuminati dai potenti neon colorati.

Lucio Fontana (1899, Rosario di Santa Fé, Argentina – 1968, Varese, Italia) è stato uno degli artisti italiani più influenti del XX secolo e fondatore dello Spazialismo, gruppo artistico nato in Italia alla fine degli anni ’40. In questa mostra viene ricordato il principale interesse dell’artista, quello legato all’esplorazione dei concetti di spazio e luce, il vuoto e il cosmo. E noi visitatori, all’interno di uno spazio così suggestivo, non possiamo che coglierne tutta la forza e l’immediatezza, esplorando spazi chiusi ma paradossalmente di largo respiro e che ci fanno immergere in una dimensione altra, potente e silenziosa.

Lucio Fontana, Struttura al neon per la IX Triennale di Milano, 1951/2017, veduta dell’installazione in Pirelli HangarBicocca, Milano, 2017. Courtesy Pirelli HangarBicocca, Milano. ©Fondazione Lucio Fontana Foto: Agostino Osio

 

Lucio Fontana, Ambiente spaziale a luce nera, 1948-49/2017, veduta dell’installazione in Pirelli HangarBicocca, Milano, 2017. Courtesy Pirelli HangarBicocca, Milano. ©Fondazione Lucio Fontana Foto: Agostino Osio

 

Lucio Fontana, “Ambienti/Environments”, veduta della mostra, Pirelli HangarBicocca, Milano, 2017. Courtesy Pirelli HangarBicocca, Milano. Foto: Agostino Osio

 

Lucio Fontana in collaborazione con Nanda Vigo, Ambiente spaziale: “Utopie”, nella XIII Triennale di Milano, 1964/2017, veduta dell’installazione in Pirelli HangarBicocca, Milano, 2017. Courtesy Pirelli HangarBicocca, Milano. ©Fondazione Lucio Fontana Foto: Agostino Osio

 

Lucio Fontana, Ambiente spaziale, 1966/2017, veduta dell’installazione in Pirelli HangarBicocca, Milano, 2017. Courtesy Pirelli HangarBicocca, Milano. ©Fondazione Lucio Fontana Foto: Agostino Osio

 

 

Lucio Fontana, Ambiente spaziale con neon, 1967/2017, veduta dell’installazione in Pirelli HangarBicocca, Milano, 2017. Courtesy Pirelli HangarBicocca, Milano. ©Fondazione Lucio Fontana Foto: Agostino Osio

 

 

 

Lucio Fontana, Fonti di energia, soffitto al neon per “Italia 61”, a Torino, 1961/2017, veduta dell’installazione in Pirelli HangarBicocca, Milano, 2017. Courtesy Pirelli HangarBicocca, Milano. ©Fondazione Lucio Fontana Foto: Agostino Osio

Carla Ingrasciotta

About Carla Ingrasciotta

Peregrina storica dell’arte nata a Jesi, origino in Sicilia, cresco a Desenzano del Garda ma approdo a Venezia dove lavoro come editor. La mia curiosità da silenziosa osservatrice si esprime nella fotografia e nella scrittura. Per rendermi felice datemi un lungo viaggio da vivere, una calda parmigiana da divorare, un buon bicchiere di vino da sorseggiare e una mostra d’arte in cui perdermi.

 

Leave a Reply

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>