Il mondo da scoprire di Ale Burset

19 nov ’15 at 10:00 am  •  0 Comments  •  938 views

By

Volkswagen (2)

 

Volkswagen

 

Ale Burset. Per chi appartiene al magico e immenso mondo della pubblicità questo nome non giungerà nuovo, per tutti gli altri è arrivato oggi il momento di scoprirlo. Burset è un fotografo, ha un curriculum di tutto rispetto e nota particolare: a noi piace un sacco, e non solo a noi. Il fotografo di origini argentine, classe 1970, non piace per i nomi a cui è legato – nota bene: Nike, Volkswagen, Renault, Sky Vodka, Lavazza – ma perché nelle sue fotografie tocca il limite impercettibile che lega l’identità di un brand al messaggio che vuole comunicare con una delicatezza unica. Se non vedessi il logo lì in basso, vedresti solo raccontare una storia per immagini, che scorre, si crea un passato e racconta una successione di istanti che prendono vita nella tua immaginazione. Dietro ad un istante, lunghissimo e poetico, di una sua fotografia, c’è un mondo da scoprire.

 

Lavazza Campaign (2)

 

Lavazza Campaign

 

I riconoscimenti sembrano arrivare come un fiume in piena, ma se date un occhio ai suoi lavori al primo sguardo capirete che sono tutti meritatissimi. Gli ultimi traguardi sono proprio di quest’anno 2015, nel quale porta a casa un successo nell’ultima edizione del Cannes Lions Festival che l’ha visto vincitore di ben quattro riconoscimenti e nell’ambito dei prestigiosi Clio Awards che da oltre 50 anni rappresentano uno dei premi più importanti nel mondo dell’advertising, dove vince nella categoria Print il premio Bronze Clio Award per la campagna pubblicitaria ideata per Volkswagen. Ma tra i suoi ultimi lavori più apprezzati degli ultimi tempi vi è anche la foto divenuta quasi un’opera d’arte per la campagna di Poste Italiane e “There’s More To Taste” di Lavazza, realizzata in occasione dei 120 anni dell’azienda.

Non piace solo a noi, ve l’avevamo detto, tenetelo d’occhio.

 

 

SINKBOY Colgate

 

SINKGIRL Colgate

Agnese

About Agnese

Da grande voleva fare il pirata ma si laurea in fashion design al Politecnico di Milano. Eclettica e grintosa. Appassionata di arte, di cultura e sopratutto curiosa. Ama la Spagna, il suo blog, e con la seconda laurea ha imparato la storia dell'arte, e anche del mettila da parte. Ha iniziato a parlare tardi, racconta la mamma, ma non ha più smesso. Senza soluzione di continuità lavora, twitta, insegna vela ai bambini, scia, parla (troppo), legge (molto), scrive (il giusto), dorme (poco). Semina amici sulla penisola, crede nelle beneficenza a Trenitalia, raccoglie ovunque famiglie. Talvolta il vento e il mare la chiamano, ma poi torna, carica di nuove storie da raccontare.

 

Leave a Reply

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>