Si poteva fare un bel regalo a Roma?

9 giu ’17 at 2:00 pm  •  0 Comments  •  47 views

By

Dal 2015 la sede di Fendi, a Roma, si trova all’interno del Palazzo della Civiltà Italiana. Avete presente quell’edificio in zona EUR, meglio conosciuto come Colosseo Quadrato? Ecco, proprio laggiù. Pianta quadrata, appunto, quattro facce uguali in travertino costellate di arcate simmetriche che svettano imponenti verso l’alto, quasi a toccare il cielo azzurro della capitale.

Colosseo Quadrato_Fendi

Fendi ha scelto questo edificio per rendere omaggio al patrimonio artistico italiano, celebrando il passato con uno sguardo sempre proiettato verso il futuro. Un futuro dove l’arte svolge un ruolo da protagonista anche grazie all’alternarsi di mostre che la Maison ospita al piano terreno dell’edificio. E dove ora la protagonista è l’arte contemporanea, con la mostra Matrice.

 

Matrice

Matrice è una mostra di Giuseppe Penone, l’artista piemontese di fama mondiale che ha esposto i propri lavori in alcuni dei musei più prestigiosi del mondo. Quindici le opere esposte ora al Colosseo Quadrato, realizzate da Penone nel corso degli ultimi 50 anni: sculture che celebrano la natura con il suo fascino, la sua forza trasformativa, la connessione e la tensione che costantemente si viene a creare tra quest’ultima e l’uomo, esso stesso natura.

Protagonisti di Matrice sono gli alberi, ed è proprio Penone a guidarci sui perché di questa scelta. “Gli alberi ci appaiono solidi, ma se li osserviamo attraverso il tempo, nella loro crescita, diventano una materia fluida e plasmabile. Un albero è un essere che memorizza la sua forma e la sua forma è necessaria alla sua vita, quindi è una struttura scultorea perfetta, perché ha la necessità dell’esistenza.”

Matrice_2

Matrice, che è possibile visitare gratuitamente fino al 16 luglio, non è l’unico grande evento che vede Penone protagonista nella capitale: il 22 maggio è stata installata in Largo Goldoni l’opera Foglie di Pietra. Due giganteschi alberi sorreggono un blocco di marmo e si ergono di fronte alla boutique monomarca Palazzo Fendi. Un’opera contemporanea che commemora il passato, un’opera imponente e massiccia che si eleva verso l’alto con un’inaspettata leggerezza.

Insomma, si poteva fare un bel regalo alla città di Roma? Sembra che Giuseppe Penone e Fendi ci siano riusciti. Mentre a noi non resta che aggiungere, con piacere, una riga in più all’inesauribile lista di luoghi da non perdere nella prossima gita romana.

 

Foglie di Pietra_Penone_Fendi

About Elisa

La letteratura è la mia passione, perché ogni testo mi ha sempre permesso di perdermi tra le righe, di guardare ciò che mi circonda attraverso nuovi occhi, di trovare risposte, e domande, che non sapevo di cercare. Sono laureata in filologia moderna e mi piace scrivere, ascoltare, chiacchierare. Adoro l'arte in tutte le sue forme: mi affascina perdermi in un museo, sognare in un teatro, cantare a squarciagola in un concerto. E soprattutto adoro viaggiare. Cerco di partire tutte le volte che posso, per scoprire nuovi angoli di mondo e i segreti che vogliono raccontare.

 

Leave a Reply

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>