By

Per noi di BoBos il TCBF é un evento al pari del capodanno, non che ci siano lancette da scandire verso la mezzanotte bensì per quell’incredibile festa che accade rigorosamente ogni anno per celebrare l’illustrazione. Un lavoro immane fatto da ragazzi accomunati da una passione che negli anni ha saputo trovare sempre più terreno fertile e comprensione anche dal grande pubblico. Preparatevi dunque ad un calendario fitto fitto…

 
slider_home

 

Il Festival avrà quest’anno l’onore di ospitare un vero fuoriclasse dell’illustrazione mondiale: Luigi Serafini, genio romano ammirato anche da Calvino, porterà in mostra a Ca’ dei Ricchi le tavole del suo ammirato Codex Seraphinianus, con in più una selezione del nuovo libro Pulcinellopaedia Seraphiniana. Palazzo Giacomelli ospiterà invece, a partire da sabato 23 settembre, la mostra di Giorgio Cavazzano, storico autore Disney che al Festival festeggia cinquant’anni di carriera: l’allestimento, curato da Francesco Verni, sarà dedicato a Topo Maltese, la controfigura parodica con cui l’artista veneziano ha omaggiato il marinaio di Hugo Pratt. È previsto anche un incontro speciale durante il quale Cavazzano dialogherà con gli autori Disney del presente e del futuro: da Tito Faraci a Simone Sio Albrigi a Giorgio Salati. Domenica 24 settembre a Casa Robegan il Festival dedicherà una retrospettiva ai 30 anni di carriera di Onofrio Catacchio, autore completo e poliedrico, collaboratore di Frigidaire e Granata Press, Edizioni Star Comics e Sergio Bonelli. Venerdì 22 a Palazzo Manin, infine, apertura della mostra Viaggio in Islanda di Guido Scarabottolo: il celebre illustratore italiano presenterà il suo ultimo libro metafisico, portando a Treviso il suo immaginifico percorso tra cascate, colate laviche, animali archetipici, rocce e ambientazioni surreali.

GLI OSPITI INTERNAZIONALI: Da sempre votato all’internazionalità, il Festival ospiterà una selezione di sorprendenti artisti europei e d’Oltreoceano. Direttamente dal Canada, per la sua prima esposizione in Italia, ci sarà Nina Bunjevac, applauditissima autrice di origini serbe, impostasi sulla scena internazionale con la graphic novel Fatherland. Ospite canadese è anche il sorprendente Jesse Jacobs, autore del manifesto ufficiale del TCBF 2017: ha lavorato per Adventure Time e in pochi anni ha saputo rimettere il fumetto underground d’oltreoceano sulla mappa. Andy Rementer, illustratore e artista americano formatosi a Fabrica, tornerà a Treviso per una mostra curata proprio dal Centro di ricerca e comunicazione del Gruppo Benetton. Recentemente riconosciuto dall’Art Directors Club come “Young Gun” (giovane talento), ha già collaborato con il New York Times, MTV, Urban Outfitters, New Yorker, Warner Bros e Creative Review. Dalla Francia, il poliedrico Thomas Gilbert porterà in mostra le tavole del suo ultimo libro La saggezza delle pietre e dell’applaudito Velenose. Mentre dalla Finlandia ci presenterà i suoi personaggi meravigliosi il prodigioso illustratore Eero Lampinen, un vero esempio di “dolce stil novo”, anch’egli per la prima volta in Italia.

scarabottolo

PAESE OSPITE: Quest’anno il TCBF guarda a Nord Est (Estonia, Lettonia e Lituania) con la mostra antologica “Koomiks, Komiksi, Komiksai – Fumetto fino al Mar Baltico e oltre” – domenica 24 settembre Casa Robegan – che si comporrà di fumetti, sculture, installazioni, video e dipinti. Sarà curata dal fumettista Emanuele Rosso, in collaborazione con “Kuš! Komikss” e coinvolgerà 18 artisti, esponenti della nouvelle vague baltica.

LE MOSTRE-EVENTO: L’Headquarter di Lobster farà da cornice alla mostra XL Comics, dedicata al magazine di Repubblica XL, che dal 2005 al 2013 ha dato spazio al meglio del fumetto italiano e internazionale. Numerosi illustratori e fumettisti omaggeranno anche Davide Toffolo, frontman dei Tre Allegri Ragazzi Morti nonché pluripremiato fumettista italiano. Anatomia dell’adolescenza, a cura del collettivo La Legione degli Artisti, sarà un’esposizione dicotomica dedicata sia ai personaggi dei suoi fumetti che a quelli ispirati alle canzoni della band. La galleria del Liceo Artistico ospiterà l’esposizione dedicata al padre della pop art, Andy Warhol, scomparso 30 anni fa a New York. Lo sceneggiatore Adriano Barone e l’illustratore Officina Infernale lo omaggiano nel fumetto radicale e visionario Warhol – L’intervista.

warhol
GLI INDIPENDENTI: Tra gli indipendenti di quest’edizione, spicca la disegnatrice americana Carolyn Nowac, che presenterà l’edizione italiana del suo Diana e la lingua robotica (uno dei più interessanti e recenti esempi di fantascienza a fumetti); il giovane fumettista milanese Spugna, autore rivelazione a TCBF 2015, presenterà il fantasy apocalittico The Rust Kingdom; le illustratrici di Blanca, il collettivo che si scioglierà proprio in occasione del TCBF 2017, hanno organizzato un’originale esposizione interattiva d’addio, dove tutti potranno partecipare attivamente giocando e divertendosi; Alice Socal, artista veneta trapiantata ad Amburgo, mette in mostra le tavole raffinate e originalissime del sul Cry me a river e, in anteprima esclusiva, quelle inedite del libro che uscirà in autunno per Canicola; Melagrana, la nuova antologia dell’etichetta indipendente Attaccapanni Press, porta al Festival il complesso mondo dell’eros da un punto di vista inedito: quello dei migliori talenti emergenti del fumetto italiano.

VIA

Gabriele

About Gabriele

30enne, fonda BoBos nel 2008 e da allora non smette un secondo a voler conoscere ed apprendere dalle persone. Affascinato fin da piccolo dalle cose, tanto da distruggere tutti i regali che riceveva per comprendere come fossero fatti, cerca attraverso questo blog di soddisfare e trasmettere la sua curiosità.

 

Leave a Reply

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>