By

I limiti vengono imposti per essere infranti. Lo sanno bene in casa Nike, dove da decenni studiano e realizzano prodotti destinati a facilitare la vita e a migliorare le performance di atleti di ogni fascia d’età e livello agonistico. Il nuovo obiettivo dell’azienda americana è quello di offrire strumenti, in questo caso scarpe, in grado di aiutare i maratoneti ad abbattere il muro delle due ore. Impresa che fino a qualche anno fa sembrava fantascienza. Oggi questa “pazza” idea è molto vicina a diventare realtà. “Breaking2” è il nuovo progetto di Nike che ha appunto come obiettivo quello di permettere e tre runner di provare a terminare una maratona intera sotto il tempo record di centoventi minuti. Location scelta per l’esperimento è l’autodromo di Monza dove, tra qualche settimana, Lesisa Desisa, Zersenay Tadese e Eliud Kipochoge tenteranno l’ardua impresa. Ma perché è stato scelto l’autodromo lombardo come sede dell’insolita corsa? Prima di tutto per questione di sicurezza e di traffico: il perimetro del circuito sarà off limit alle autovetture, quindi i tre corridori potranno correre in totale libertà e senza pericoli. In secondo luogo, l’autodromo di Monza garantisce condizioni climatiche ideali per la maratona (temperatura stimata intorno ai 12°, vento non oltre i 4 m/s, umidità buona etc.), un percorso piatto e regolare e infine la possibilità di riservare l’impianto in esclusiva.

map-Mlogo_SQ-01_copy_native_1600

Per l’occasione, inoltre, Nike ha preparato una scarpa rivoluzionaria. La Zoom Vaporfly Elite è una sneaker innovativa, caratterizzata dalla nuovissima intersuola ZoomX. Se in passato il mantra di ogni maratoneta era “less is more”, col tempo questo approccio sembra essere passato verso un più meno radicale “more is more”. Basta minimalismo sfrenato, è arrivato il momento di aggiungere elementi ad ogni scarpa da corsa. Ecco così che la suola della nuova Vaporfly Elite arriva a raggiungere i 21mm di spessore, altezza impensabile per le classiche running shoes. All’interno di questa intersuola è stata posizionata una placca in fibra di carbonio il cui compito è quello di restituire energia al corridore durante la falcata. La tomaia, invece, realizzata in flyknit garantisce una leggerezza ed una comodità senza precedenti. Caratteristiche fondamentali per la riuscita dell’impresa Breaking2.

La colorazione delle nuovissime Zoom Vaporfly Elite è un omaggio alla velocità e all’eleganza dell’autodromo di Monza. La stessa colorway sarà presente su altre tre creazioni del settore running di Nike: le Zoom Vaporfly 4%, le Zoom Fly e le Zoom Fly Pegasus 34. Tutte e tre le sneaker saranno disponibili nei migliori account Nike a partire dal prossimo 8 Giugno.

Breaking2_Footwear_Three_up_hd_1600

Mr.Alpha

About Mr.Alpha

Mr. Alpha, a.k.a. John Burrows, colleziona sneakers. E questa è forse la cosa più sensata della sua esistenza. Per il resto, dopo una laurea, un Master e una tessera da giornalista, ancora non sa cosa farà da grande. Ciò che invece sa è che Roma è nel suo sangue, Londra nella sua testa e la California nel suo cuore. Tra le sue ossessioni meritano uno spazio particolare gli Stati Uniti d’America, Michael Jackson, Elvis e gli anni ’50. Consumista convinto dall’animo inquieto, eternamente insoddisfatto, è solito ascoltare John Denver mentre sogna ad occhi aperti il viaggio che gli cambierà per sempre la vita.

 

Leave a Reply

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>