Primark – il trionfo della moda a prezzi piccoli

26 lug ’17 at 8:30 am  •  0 Comments  •  146 views

By

“Amazing Fashion, Amazing Prices” questo è il motto della moda a basso costo.

Primark è stata fondata a Dublino nel 1969: l’headquarter è ancora lì, sopra il primo negozio a marchio Primark, su Mary Street, certo prima di conoscerla ce ne abbiamo messo di tempo noi italiani… però, adesso, con le aperture effettuate e previste negli ultimi anni, non sapremo più farne senza.

“Amazing Fashion at Amazing Prices” è il cuore di ciò che fa Primark, la cui mission è la moda di qualità a disposizione di tutti. Un’ampia gamma di prodotti per donna, uomo, bambino, inclusi calzature, accessori, biancheria intima, casa, beauty, abbigliamento sportivo e oggettistica da regalo, il tutto ragionato sul’ ottima vestibilità, lavare e indossare bene, che diventino una parte importante del guardaroba.

 

 

Ma quali sono le magie dietro al brand, affinché ci costi così poco comprare abbigliamento di ultima tendenza? Riassumo brevemente ciò che mi è stato spiegato all’apertura del punto vendita di Verona, presso il centro commerciale Adigeo:

“Il benessere delle persone che realizzano i nostri prodotti è importante per noi. Chiediamo fermamente ai nostri fornitori e alle fabbriche di creare buone condizioni di lavoro, in modo che le persone siano trattate e pagate correttamente. Non possediamo stabilimenti e siamo molto selettivi a proposito dei fornitori con cui lavoriamo. Piazziamo ordini con stabilimenti e fornitori che creano i prodotti a nome nostro. Questo significa che gli ordini di Primark sono spesso lavorati a fianco di prodotti di altri brand. Per essere incluso nella lista dei fornitori approvati, ogni stabilimento è passato al vaglio secondo standard riconosciuti internazionalmente, presenti nel Codice di Condotta di Primark. Il Codice copre aree come il salario, le politiche di assunzione, salute e sicurezza. Dopo l’approvazione, è responsabilità del Team del commercio etico e della sostenibilità ambientale, che conta oltre 80 esperti dislocati in Paesi chiave per le forniture, aiutare gli stabilimenti a soddisfare questi standard e controllare la conformità. Questi esperti svolgono ispezioni dei fornitori almeno una volta l’anno, o anche più spesso, per offrirci un quadro dettagliato delle condizioni all’interno dello stabilimento e controllare che gli standard internazionali siano rispettati. Il team conduce più di 2.500 audit nelle fabbriche che creano i nostri prodotti.”

“Primark fa parte di ETI (Ethical Trading Initiative) dal 2006 ed è classificato come “Leader” dal 2011, posizionandosi così nel top 5% dei brand che fanno parte di ETI. Siamo anche membri di Textilbündnis, il programma di Partnership del governo tedesco per i tessuti sostenibili, e abbiamo una partnership con il Dipartimento di Sviluppo Internazionale (DFID) del governo del Regno Unito, per migliorare le condizioni di lavoro degli operai tessili nei paesi in via di sviluppo. Altre organizzazioni di cui Primark fa parte sono il Bangladesh Accord on Building & Fire Safety, che lavora per migliorare le condizioni lavorative nel settore tessile in Bangladesh; ACT (Action, Collaboration, Transformation), che mira a migliorare i salari attraverso l’istituzione di contratti collettivi nei paesi in cui opera; International Labour Organisation’s Better Work, che fornisce training, audit e soluzioni per i fornitori in Vietnam e Cambogia.”

E poi la parte stilistica, che vince per questioni di gusto che spazia dalle collezioni, al design dei negozi, fino all’esperienza che essi fanno vivere, che si possono verificare nel fatto che, i negozi sono strutturati in modo da ispirare i clienti e coinvolgerli in una sorta di gioco di Primark, il design dei negozi ha vinto numerosi premi, tra i quali Retail Transformation & Innovation Award (World Retail Awards, 2015) e Best Store Design per il negozio di Alexanderplatz a Berlino (Drapers Awards, 2014). Essi presentano un wifi a disposizione dei clienti, aree in cui ricaricarsi, comode sedute e ampi camerini in cui è possibile provare gli abiti assieme ai propri amici. In più sono previste aree ristoro, con veri e propri bar e ristoranti, che facciano vivere, al cliente, un’intera esperienza Primark.

Giorgia

About Giorgia

Armadi che non bastano più, pensieri che non si fermano mai. Lavora come web editor e digital specialist per brand di moda, beauty e design, le piace un casino ma che fatica star dietro a tutto.

 

Leave a Reply

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>