Nike piange la scomparsa di Sandy Bodecker

0

Brutte notizie in casa Nike: Sandy Bodecker è scomparso all’età di 66 anni. La brutta notizia non è solo per i dipendenti e gli amici dell’azienda di Beaverton, ma lo è per tutti gli appassionati di sport e streetwear. Bodecker è stato infatti uno dei personaggi di spicco della scena street degli ultimi 30 anni. Entrato in Nike nel 1982, Sandy si rese subito protagonista di diverse iniziative commerciali di alto profilo.

Ma ciò per cui verrà sempre ricordato è l’incredibile lavoro  svolto alla guida di Nike SB. E’ grazie a Bodecker che la Nike Dunk si trasformò da scarpa da basket ad icona dello skateboard. Innovazioni quali la linguetta fat e l’inserimento della tecnologia Zoom Air all’interno della Dunk sono state partorite nella geniale mente di Sandy. Ed è sempre a lui che dobbiamo dire grazie per le bellissime collabo con Supreme, Staple, Zoo York e molti altri brand. Tra gli ultimi lavori curati da Sandy Bodecker c’è stato il progetto BREAKING2 e la missione impossibile di aiutare gli atleti a correre una maratona sotto il muro delle 2 ore. Per ora l’impresa non è riuscita al keniota Kipchoge per la bellezza di99 secondi. Chissà, magari la prossima volta con la benedizione “dall’alto” di Bodecker il record verrà stracciato.

Che la terra ti sia lieve Sandy.

SUBSCRIBE
Unisciti alla nostra mailinglist, sai che vuoi farlo.